Ingredienti per 5 persone:

  • 4 carciofi
  • 400 g di gamberetti
  • olio extra vergine di oliva
  • 15 g di burro
  • 1 cipollotto (o sponsale)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 cipolla
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • 3 pomodorini
  • 400 g di riso Carnaroli
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

pulite subito i gamberetti: togliete le teste (alcune tenetele da parte), il carapace e, aiutandovi con uno stuzzicadenti, privateli del budello. Sciacquateli sotto l’acqua corrente e teneteli da parte.

Prepariamo il brodo: in una pentola con 1 litro e mezzo circa di acqua, uniamo i pomodorini a spicchi, il prezzemolo in foglie, mezza cipolla e le teste dei gamberi. Lasciamo bollire per mezz’ora, saliamo e filtriamo con un colino per togliere tutti gli ortaggi e le teste di gamberetti.

Mentre bolle il brodo puliamo i carciofi dalle foglie esterne e dalle punte delle foglie interne, li tagliamo in 8 pezzi e li immergiamo in acqua e succo di limone.

Prepariamo il nostro soffritto per il risotto: in una pentola bella ampia mettiamo l’olio a scaldare. Mettiamo a soffriggere a fuoco basso lo spicchio d’aglio, che poi elimineremo, e lo sponsale tritato finemente. Aggiungiamo i carciofi, che faremo saltare a fuoco vivace per 5/7 minuti con coperchio chiuso. Possiamo quindi buttare in pentola il nostro riso, lo facciamo tostare e sfumare con il vino bianco insieme ai carciofi. Rigiriamo e irroriamo con due mestoli di brodo, chiudiamo con il coperchio. Ripetiamo questa operazione ogni 3/4 minuti, il riso non deve mai seccarsi, deve essere sempre irrorato di liquido e mescolato. A 5 minuti dalla fine cottura del risotto (di solito il carnaroli ha un tempo di cottura di 25 minuti), aggiungiamo i gamberetti. Aggiustiamo di sale e tritiamo un po’ di pepe. Una volta giunto a cottura il nostro risotto, fuori dal fuoco lo mantechiamo con il burro e rigiriamo. Possiamo impiattarlo e decorarlo con un trito di prezzemolo. Possiamo assaporare questa meravigliosa delicatezza di sapori!